Senza Israele il mondo sarebbe meraviglioso (disse l’erede di Hitler al puffo malefico)

By , in Blog Opinioni on . Tagged width: , , ,

Il premier turco, Ahmet Davutoglu, ha detto che «le provocazioni israeliane non fanno altro che esasperare l’estremismo islamico». Insomma, se oggi c’è l’estremismo islamico la colpa è di Israele che ha il torto di difendersi dagli attacchi di chi lo vuole distruggere.

Certo, se Israele permettesse ad Hamas e ad Hezbollah di lanciare i loro missili senza intercettarli, se permettesse loro di fare liberamente gli attentati e di ammazzare qualche migliaio di ebrei, se Israele permettesse al mondo arabo, quello moderato come la Turchia per carità, di invadere lo Stato Ebraico il terrorismo islamico non esisterebbe, i vignettisti di Charlie Hebdo sarebbero vivi, Boko Haram andrebbe a messa, l’ISIS pianterebbe fiorellini, Al Qaeda si rinchiuderebbe in convento, i gay sarebbero liberati in Iran, le donne guiderebbero nude in Arabia Saudita. E chiaro no?

Peccato che ci sia Israele e quella sua inaccettabile volontà di sopravvivere e di combattere per la propria esistenza a rovinare questo mondo idilliaco. Pensate che bello vedere gli shebab (come li chiama la scema del villaggio) finalmente disoccupati, perché tramare per ammazzare israeliani è un lavoro, e magari cercarsi pure un lavoro onesto, oppure vedere al-Baghdadi piantare pomodori e patate come faceva il buon Vito Corleone quando andò in pensione, vedere Khamenei baciare in bocca il suo barbuto vicino o incontrare i miliziani di Boko Haram con una matita in mano invece del mitra.

Ma è chiaro che fino a che c’è Israele tutto questo sarà impossibile. Lo ha specificato bene Ahmet Davutoglu a un euforico Abu Mazen, che per dirla tutta non era euforico per le parole del turco ma perché finalmente il Franco Svizzero si è rivalutato sull’Euro e non è cosa da poco visti i conti a dieci cifre in Franchi Svizzeri che il puffo malefico ha in Svizzera. E ti credo che poi ride sempre.

Insomma, gli israeliani la devono smettere di rompere le palle con questa storia che vogliono sopravvivere, se vogliamo un mondo migliore Israele deve scomparire e gli israeliani devono rassegnarsi ad essere annientati. E se lo dice l’erede del figlioccio bastardo di Hitler (Erdogan), c’è da credergli. O NO?