Vogliamo combattere il nazifascismo? Cominciamo dalla Fratellanza Musulmana

In questi giorni in cui l’argomento del nazifascismo è tornato prepotentemente alla ribalta grazie alla legge Fiano, di cui ho parlato in precedenza e sulla quale tornerò proprio per prenderne uno stralcio, mi sembra che si parli tanto di “vecchio fascismo” e poco di “nuovo nazifascismo”.

Già, il nuovo nazifascismo, quello rappresentato dalla Fratellanza Musulmana che proprio il partito dell’On.Fiano sta contribuendo a sdoganare nella politica italiana. E’ curioso notare come la legge Fiano proponga di punire «chiunque propaganda i contenuti propri dell’ideologia del Partito fascista e del Partito nazionalsocialista tedesco, ovvero dei relativi metodi sovversivi del sistema democratico» con riferimento, almeno stando alla discussione sui media, alla diffusione della “vecchia ideologia fascista”. Ora, se andiamo a vedere il manifesto della Fratellanza Musulmana non possiamo fare a meno di notare che gli obiettivi che si prefiggono i Fratelli Musulmani non sono poi così diversi da quello che si prefiggeva il nazifascismo, cioè supremazia di una religione sulle altre (religione al posto di razza), sottomissione anche con l’uso della forza di coloro che vi si oppongono e infine lo sterminio degli ebrei. Gli ebrei nella lista di quelli da eliminare ci sono sempre e quasi sempre ai primi posti.

[su_quote]L’ultimo giorno non verrà finché tutti i musulmani non combatteranno contro gli ebrei, e i musulmani non li uccideranno e fino a quando gli ebrei si nasconderanno dietro a una pietra o un albero e la pietra o l’albero diranno: O musulmano, o servo di Allah, c’è un ebreo nascosto dietro di me, vieni e uccidilo…[/su_quote]

Questa frase molto eloquente inserita nello statuto di Hamas, che fa parte della Fratellanza Musulmana, viene attribuita al Profeta ed è uno dei cardini dei Fratelli Musulmani in tutto il mondo.

Ora, mettendo via le critiche alla legge Fiano espresse in precedenza dal sottoscritto per ragioni diverse da quelle lette da varie parti sul web, mi sembra che se la suddetta legge intende punire l’ideologia nazifascista e la sua propaganda non può fare a meno di interessarsi anche alla Fratellanza Musulmana, ai suoi metodi di propaganda e ai suoi vertici in Italia, come non può fare a meno di interessarsi di Sharia, cioè della legge islamica, la quale nello specifico in molti punti è assimilabile alle leggi imposte dal nazifascismo essendo la Sharia una legge basata sul Corano che, come abbiamo visto, predica la supremazia di una religione sulle altre e soprattutto, esattamente come il nazifascismo, predica lo sterminio degli ebrei.

Insomma, non per fare benaltrismo, ma se questa legge invece di perseguire chi vende gadget del duce persegue chi fa veramente propaganda della ideologia nazifascista allora cambio idea e la sostengo a spada tratta. Ma se, come credo, è tesa a perseguire solo qualche nostalgico idiota sul web senza affrontare il vero nuovo nazifascismo allora mi dispiace, ma non serve a nulla.

Vogliamo affrontare seriamente il nuovo nazifascismo? Bene, cominciamo a parlare chiaro sulla Fratellanza Musulmana, cominciamo a metterla fuorilegge – così come la Sharia – in quanto chiaramente in contrasto sia con le nostre leggi che con con il principio di antifascismo contenuto nella nostra Costituzione sin dal suo primo articolo dove si parla di “democrazia”.

Ragioniamoci su questo senza avere paura di passare da islamofobi perché non si sta parlando di vietare ai musulmani di pregare il loro Dio, non si sta parlando di espellere tutti i fedeli musulmani, ma si sta parlando di Diritto e di Diritti, si sta parlando di mettere fuorilegge una organizzazione potentissima che ha una ideologia chiaramente nazifascista e che progressivamente si sta insinuando nelle nostre istituzioni.