Franco Londei

Politicamente non schierato. Sostengo chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

Post navigation

6 Comments

    • Certo, può succedere che sbagliano, ma non sono pensati appositamente per attaccare obbiettivi civili come invece è questo drone.

  • ecco, commenti come quello di Vincenzo Mannello mi fanno andare in bestia. Questa gente si “indigna” per i bambini uccisi PER SBAGLIO dai droni americani e israeliani ma poi si guarda bene dall’indignarsi per i bambini uccisi VOLONTARIAMENTE solo perché andavano a scuola o perché riempiti di esplosivo. Non dice una parola sulle intere famiglie messe da Hamas in cima ai tetti delle case di Gaza a fare da scudi umani, non parla delle centinaia di migliaia di bambini uccisi da Assad o dall’Isis. Vedono solo Ammerika e i sionisti. i loro occhi sono pieni di odio. Dalle mie parti persone così si chiama paraculi ma può andare bene anche IPOCRITA

  • Ha perfettamente ragione Marilena.
    Esiste un diffuso pregiudizio che tende a considerare Israele come un Moloch – un’entità maligna – che complotta contro la pace e la fratellanza universali. I palestinesi e i loro alleati sono riusciti a convincere buona parte del mondo che gli ebrei sono stati sempre degli usurpatori, che Israele è il male e per questo deve essere estirpato alle radici.
    Ma ci saranno sempre persone come noi che non se ne staranno zitte, pronte a dare manforte a Israele. Lo difenderemo come meglio possiamo con i nostri pensieri e sentimenti e coi nostri semplici mezzi.
    Shalom

  • Vorrei invitarvi a porvi una domanda, mettendo da parte per un attimo le ideologie e le prese di posizione: che differenza c’é tra un drone e un missile?
    1) un drone é più lento di un missile
    2) un drone é più costoso di un missile
    3) é più facile abbattere un drone che colpire un missile
    Alla luce di queste considerazioni, questo drone suicida non mi sembra una brillante innovazione tecnologica in campo bellico, mi sembra un’idiozia. Se uno volesse colpire un obiettivo civile, sarebbe più facile (e meno costoso) farlo con un missile che non con un drone.
    Vi prego di correggermi se sbaglio.
    Colgo l’occasione per augurare a tutti voi un 2015 sereno e costruttivo.

    • Non è proprio così Walter.

      Certo un drone è più costoso di un missile Qassam ma è molto meno costoso di un Fajir 5 e certamente più preciso. E’ molto più lento di un missile ma può volare rasoterra e non essere individuato dai radar. Di certo non potrà essere impiegato per attacchi a basi militari ben protette ma non è questo il suo scopo. Il suo scopo è quello di colpire obbiettivi civili (le navi se parliamo dello Stretto di Hormuz) e le abitazioni israeliane se parliamo di uso puramente terroristico.

      E’ molto più pericoloso di quello che sembra

      Auguri di felice anno anche a te da parte di tutti noi e grazie per seguirci

Comments are closed.

back to top