Senza categoria

Milioni in piazza contro Israele e gli USA: la primavera araba mostra il suo vero volto

Ago 27, 2011

Milioni in piazza contro Israele e gli USA: la primavera araba mostra il suo vero volto

Qualche dubbio che dietro alla cosiddetta “primavera araba” si nascondesse l’Islam più integralista ce lo avevamo avuto da subito. Ma noi siamo ottimisti e avevamo visto anche la parte buona delle rivoluzioni arabe, quella di quei ragazzi che chiedevano di uscire dalle dittature per entrare in un sistema democratico degno del 21° secolo.

Adesso, purtroppo, si manifesta il vero volto della rivoluzione araba, soprattutto in Egitto. Adesso si può vedere come gli islamisti hanno saputo appropriarsi delle legittime rivendicazioni dei giovani per prendere il potere, il possesso del Paese. A dimostralo c’è la oceanica manifestazione di ieri al Cairo dove, secondo alcuni media arabi, milioni di uomini (e sottolineo uomini) hanno manifestato contro Israele. Ho sottolineato “uomini” perché una delle prime stranezze che è saltata da subito all’occhio durante le manifestazioni legate alla “primavera araba” era la scarsa partecipazione delle donne e, quelle poche che c’erano, era tutte velate. Un brutto segno se si paragona a quanto invece successe qualche tempo fa in Iran dove la partecipazione delle giovani donne iraniane era stata massiccia. Poche donne, poca democrazia.

Tornano però alla manifestazione del Cairo, non sappiamo se effettivamente fossero “milioni” ma certamente erano tanti i giovani Fratelli Musulmani che chiedevano a gran voce l’espulsione dell’ambasciatore israeliano in Egitto e che bruciavano le bandiere israeliane e americane. Ho detto americane? Accipicchia, mi è sfuggito. Chissà come la prenderà adesso Obama che tanto foraggiò la rivolta egiziana nel vedere che i sui pupilli vorrebbero vedere gli Stati Uniti bruciare al pari di Israele.

L’altra grande manifestazione contro Israele e gli USA è stata in Iran dove l’assassino Ahmadinejad ha guidato di persona qualche migliaio di fanatici nazisti in una manifestazione di odiatori degna del miglior “Mullah style”. Vi lascio immaginare su cosa si è imperniato il discorso del boia di Teheran: distruzione di Israele, massacro dei sionisti, morte all’America, l’Islam vincerà ecc. ecc. Insomma, le solite cosucce che però bisogna prendere sul serio, specie se arrivano in un momento in cui queste manifestazioni sembrano coordinate da una unica regia. E si, perché un’altra manifestazione c’è stata anche nei “territori israeliani occupati dagli arabi”, cioè in Cisgiordania, dove qualche centinaio di facinorosi ha manifestato contro il muro di protezione e anche in quel caso le bandiere israeliane e americane bruciate si sono sprecate. Ci sono stati anche degli scontri con i militari israeliani. Adesso qualcuno griderà alla violenza dell’IDF, Amnesty International e Human Rights Watch ci scriveranno un bel rapporto/denuncia e tutti saranno pronti ad attaccare Israele.

A dimostrazione che le primavere arabe altro non sono che la salita al potere dell’islam integralista c’è poi un fatto che non può non essere raccontato. Mentre ieri milioni di “uomini” arabi manifestavano contro Israele e gli USA, in Siria avveniva l’ennesimo bagno di sangue. Ebbene, non una sola voce si è levata contro le stragi del regime siriano. Perché?

Sharon Levi

Politicamente non schierato. Voto chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia
8 Comments
  1. smentisco
    Non c'è andato nessuno alla manifestazione, smettetela di fomentare odio e di trattare chiunque obietti insultandolo come amico dei terroristi, pacifista etc. Così fanno i bambini, la mia famiglia ha dato un contributo di sangue alla nascita d'Israele e lasciato due dei suoi componenti nei campi, sentirmi insultare da un branco d'ignoranti con la baca alla bocca che poi si proteggono chiudendo i commenti non mi è piaciuto. Gente come quella che mantiene e commenta questo sito è una vergogna per Israele e per l'ebraismo, siete un danno e una minaccia alla sua esistenza, come tutti i fanatici in tutti paesi, più pericolosi di molte organizzazioni terroristiche che ci minacciano. È perchè gente come voi si esprime come vi esprimete voi che Israele è rimasta sola, non c'è una sola opinione pubblica in un solo paese che approvi la politica israeliana e che condivida le sciocchezze che vomitate su questo sito, nessun arabo avrebbe saputo fare meglio, voi siete gli antisemiti più pericolosi che esistano, la morte del sogno sionista, vergognatevi!
  2. Noemi
    ecco un'altro "ebreo" sinistro. Va beh. Prima di tutto, le discussioni si chiudono automaticamente dopo otto giorni, per cui se hai trovato una discussione chiusa è solo perché sono passati otto giorni dalla pubblicazione dell'articolo. Noi non facciamo come in certi siti (vedi IRIB) che cancellano i commenti negativi (a meno che non ci siano insulti). I commenti sono liberi e al limite finiscono in moderazione se contengono 2 o più link (regola antispam) o determinate parole Secondo, lascia stare la difesa del sionismo, tu sei tutto meno che un sionista. Tra un po' verrà fuori anche che combatti per la difesa dello Stato Ebraico di Israele. Credo invece, ammesso che sia vero quello che dici, che tu sia un afezionados di B'Tselem..... e di cose simili e credi nella "convivenza" e nello "Stato Unico". Beh, qui caschi parecchio male. Terzo, è stata Al Jazeera a parlare di "milioni di persone che hanno manifestato contro Israele" confortata da diversi giornali egiziani. Ecco, ora puoi tornare a difendere i veri nemici di Israele. Noi continuiamo a fare quello che crediamo meglio per Israele e anche, indirettamente, per i palestinesi.
  3. dido
    Per fortuna che c'è smentisco a ricordarci con chi abbiamo a che fare. Gli odiatori di Israele si camuffano sempre da difensori democratici di Israele e degli abitanti di Gaza, che lui considera costretti in una prigione a cielo aperto, come dicono tutti quelli di sinistra. Peccato che nessuno costringa i palestinesi a rimanere rintanati a Gaza, perchè se volessero intrattenere rapporti pacifici con gli israeliani, non ci sarebbero muri nè filo spinato ad impedirlo. Solo Hamas li costringe a rimanere, vessandoli in tutto e per tutto per dimostrare agli allocchi imbevuti di odio quanto il muro sia difficile da "scalare". Solo loro escono da Gaza per compiere gli attentati nel Negev, per poi rintanarsi nei loro covi a Gaza.
  4. Milano
    Questo sig smentisco è un... (censura), che addirittura ha l'ambizione di ATTENTARE AL PIU' ELEMENTARE PRINCIPIO DI REALTA'. Con simili pensatori non si può andare da nessuna parte. Certo , visto che si accolgono tutti gli interventi, si finisce con l'essere costretti a rispondere. Con due svantaggi però: da un lato si perde il proprio tempo, dall'altro si rischia,rispondendo, di accreditarli come interlocutori, e magari è proprio ciò che vogliono. Che dire? Speriamo che il tempo sia galantuomo. Purtroppo certe madri sono sempre incinte.
  5. Roberto
    @Smentisco - "voi siete gli antisemiti più pericolosi che esistano, la morte del sogno sionista, vergognatevi!" e Ahmadinejad, quello che vuole la distruzione di Israele? quelli di Hamas che vogliono la stessa cosa, che da 60 anni (l'OLP prima, hamas ora) stanno facendo il lavaggio del cervello alle popolazioni arabe locali inducendole al "martirio" per odio contro israele (e i campi in cui addestrano i bambini come futuri kamikaze?) io sono dalla parte di israele perchè è l'unico stato democratico che esiste nella zona, sono gli israeliani che abitano quelle terre da 3000 anni e sono state costrette alla diaspora dopo la distruzione di gerusalemme del 70 D.C. E i "pacifinti"? mai sentito parlare di Angela Lano, quella che era sulla Navis Marmaris lo scorso maggio nella flotilla diretta a Gaza? lo sai che si è scoperto che è una antisemita che ha prue fatto propaganda a libri negazionisti? SMENTISCO, PRIMA DI PARLARE INFORMATI PER BENE SENZA DARE RETTA A QUEL CHE TI DICONO I TUOI IDOLI SINISTRATI...
  6. Giorgio
    Israele è il principale nemico dell'umanità, la sua esistenza è la causa di tutti i mali al mondo, dalle guerre alla crisi economica internazionale (entrambe foraggiate dalle lobby giudaico massoniche). PALESTINA LIBERA!!
  7. Noemi
    questo commento lo lascio perché è curioso, nel senso che rende bene l'idea di con che persone abbiamo a che fare, gente che attacca Israele e difende il terrorista Cesare Battisti. Infatti il nostro "GIORGIO" è la stessa persona che si è firmata "LUCA" in un commento su Free Italian Press in un articolo su Cesare Battisti questo http://www.freeitalianpress.org/2011/08/29/e-se-con-battisti-usassimo-il-%E2%80%9Csistema-mossad%E2%80%9D/ stesso computer e stesso indirizzo IP ora, come si fa a non dire che i filo-palestinesi difendono sempre i terroristi?
  8. Aaron
    E' tipico di questi vigliacchi nascondersi sempre dietro a qualcosa. Sul web cambiano nome per sembrare più di quelli che sono e per celare vigliaccamente la loro identità, in Palestina si nascondono dietro ai civili e ai bambini

Comments are closed.