Franco Londei

Politicamente non schierato. Sostengo chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

Post navigation

2 Comments

  • E’ chiaro che se un gruppo di attivisti vuole andare a Gaza per sostenere i valori rappresentati dall’8 marzo, dovrebbe avere in mente una radicale e pericolosa contestazione delle politiche segregazioniste e contro le donne che vengono imposte alla popolazione femminile dal Governo di quella terra.
    Invece non é così: quello che hanno in mente é proprio il contrario, cioé appoggiare quel governo contro lo “Stato sionista”.
    Immagino che gli arabi stentino per primi a capire il senso di questa buffonata.
    E infatti non ha senso, a meno di non riconoscere in questa iniziativa il solito refrain “antisionista”.
    Un vero e proprio ritornello, che tutto usa e tutto macina per “la causa” e allo scopo può digerire tutto, come fanno gli struzzi.
    Non credo che costoro possano avere un grande successo mediatico in Occidente, cui questa buffonata propagandistica é rivolta.
    Invece gli arabi, che ne verranno a conoscenza, troveranno un motivo in più per non capire e disprezzare questi occidentali.
    Quello che é certo é che soprattutto le donne attiviste hanno un’idea tutta loro della “festa della donna”.
    Quando si dice, per esempio, fare la festa a qualcuno…..

Comments are closed.

back to top