Franco Londei

Politicamente non schierato. Sostengo chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

Post navigation

2 Comments

  • Scrive Londei; “Insomma, mi farebbe piacere sapere qual è il limite di clandestini che, secondo l’Europa e secondo i gestori di questo lucroso traffico, l’Italia può sopportare.”
    Aggiungo che a me farebbe altrettanto se non di più, piacere sapere quale è il limite dei clandestini che l’Italia può sopportare secondo il governo italiano.
    E che cosa intenderebbe fare qualora si superasse questo limite.
    Mi viene anche da domandare:
    perchè questa risposta la deve dare l’Europa, se per primo non la dà il governo interessato?
    Sono forse decisioni che non attengono più alla nostra sovranità?
    Dobbiamo forse pensare che gli altri paesi europei abbiano dei governi tranne il nostro?
    E sì che abbiamo un presunto decisionista a Palazzo Chigi.
    Intanto nel Paese c’è chi si è organizzato per trovare un proprio reddito pagato da denaro pubblico assistendo i migranti a spese della collettività e dei nostri poveri.
    Per di più ne mena vanto e sale in cattedra per meriti morali nei dibattiti delle piazze televisive, accusando gli altri di pregiudizio razziale. e di speculazione politica.
    Questo tipo di persone si occupa del “sociale” lucrativo” per sè e nello stesso tempo, finge di accusare il governo, che gli dà un reddito, per alzare polveroni e nascondere la sua complicità con la politica dell’accoglienza indiscriminata, che è . propria del Governo.
    Il sistema della truffa e del tornaconto personale travestito da ideale umanitario non cessa mai, mentre il paese va a ramengo.
    E’ davvero una bestemmia dire che l’accoglienza deve cessare di essere un dogma?
    Eppure questo sarà l’unico modo per risalire la china, quando sarà capito dalla maggioranza dei cittadini, intrappolati per il momento nelle trappole dell’autocensura per motivi morali.
    Tra l’altro è proprio l’attuale processo che potrebbe innescare spiacevoli reazioni indiscriminate. ed esecrabili.

    • concordo in toto con il commento di Milano. Il termine “sociale lucrativo” mi sembra oltretutto perfettamente azzeccato.
      Siamo arrivati al punto (come dice bene Londei) che non appena provi a parlare vieni tacciato di razzismo quando invece il problema è serio.
      E il pseudo-decisionista Renzi sembra al palo. Che non vogli far alterare le Coop rosse dopo aver perso una buona parte della sua sinistra?

Comments are closed.

back to top