Franco Londei

Politicamente non schierato. Sostengo chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

Post navigation

3 Comments

  • Tutto quello che ha scritto Noemi Cabitza lo sanno tutti, anche i cosiddetti pacifondai, i Palestinesi e gli amici (politici e non) dei Palestinesi; lo sanno anche Obama, la Merkel, la UE, Renzi, Grillo, etc..
    E sanno anche che se Israele darebbe tutte le concessioni che Hamas vuole lo stesso non si arriverebbe ad una “convivenza fra due popoli”, come ipocritamente viene invocata dai più furbi, e tanto meno ad una rinuncia di Hamas a danneggiare Israele.
    Per quelli sopra menzionati, Israele non dovrebbe esistere come nazione, come stato, solo così i Palestinesi e gli Arabi in generale starebbeto tranquilli, così stando tranquilli loro starebbero tutti tranquilli (illusi).
    Quindi non è un problema di giustizia, o di autodifesa, o di tutela dei diritti; neanche l’impegno di voler fare sapere la verità dei fatti e delle apparenti intenzioni delle parti può ottenere un risultato positivo alla causa, fino a quando non c’è un radicale cambiamento di mentalità, di ideali, etc..

  • Io sono d’accordo con gran parte di quello che é stato scritto ma certamente ci sono anche colpe da parte di alcuni Governi di Israele. Mi ricordo tanti anni fa nel 1991 che andai in Israele per ritrovare la parte della mia famiglia che sta a Tel Aviv ma anche in kibbutz vicino alla Siria in occasione di un convegno a Rehovoth dove era ed é credo un centro molto importante che si occupa biologia, delle piante. Parlai allora con una intelligente persona del Ministero degli Esteri di Israele e ci trovamo d’accordo sul fatto che i problemi con i palestinesi sarebbero diminuiti se il Governo di Israele avesse lavorato più e meglio per farli vivere bene e integrarli con gli ebrei. Questo , devo dore con franchezza é avvenuto solo in piccola parte e naturalmente non èarlo solo di Gaza anche se non credo purtroppo che sarebbe bastato. L’unica soluzione adesso non può che essere laformazione dei due stati e ovviamente un aiuto economico e non solo di Israele perché il possibile Stato Arabo possa veramente sorgere e muoversi verso la democrazia. Solo così si arriverà alla pace ma é ovviamente certo prima di questo Hamas deve esere scpnfitto e il dialogo può esserci solo con una rinascita del’OLP con o senza Abu Mazen

    • Aiuto economico?!?!?! Perché ne faccia lo stesso uso degli altri MILIARDI DI DOLLARI che ha ricevuto finora? Formazione di due stati? Quando i palestinesi stanno combattendo da ottant’anni per impedire la nascita di uno stato di Palestina? Rinascita dell’OLP?!?!?! Con tutti gli otto articoli della sua Costituzione che prevedono la distruzione di Israele come obiettivo primario e irrinunciabile? Voglio sperare che quello qua sopra sia un commento ironico, perché se fosse una proposta seria facciamo prima a chiedere a Israele di prendere tutti una bella capsula di cianuro e non se ne parli più.

Comments are closed.

back to top