Caccia ai cristiani in Medio Oriente: come un vecchio video può incendiare gli animi

Dopo l’annuncio diffuso ieri dal gruppo iracheno legato ad Al Qaeda, “Stato islamico in Iraq (ISI)”, nel quale si affermava che tutti i cristiani sono “obbiettivi legittimi” per i mujahidin, c’è stata una impennata di messaggi minacciosi nei forum Jihadisti in particolare in quelli legati alla Jihad Islamica vicina alle posizioni sunnite. A incendiare gli animi (tra le altre cose) ci si è messo anche un vecchio e cruento video che mostra il massacro di musulmani avvenuto qualche anno fa nelle Molucche (Indonesia) e di cui parleremo (e vi mostreremo) in coda all’articolo.

In particolare in un forum (il nome è ommesso per non farci bannare), alcuni utenti si sono distinti per l’odio verso i cosiddetti “miscredenti”.  In una discussione in cui si parla degli attentati contro la cattedrale di Bagdad costata la vita a molti fedeli cristiani, un utente (tale alkhotary) afferma che è sbagliato uccidere degli innocenti ma non prova “nessuna pietà per i miscredenti”, come se essi non fossero innocenti. Un altro utente (tale Piercing star) afferma che “è meraviglioso vedere uccidere i nemici di Dio (Allah)”, mentre un altro (tale Abu) afferma che è legittimo uccidere sciiti e cristiani e che, anzi, è “la strada per il Paradiso”. Poche le voci dissonanti e per lo più immediatamente zittite.

Nel forum si possono leggere diverse discussioni in merito al fatto se sia lecito o meno uccidere i cristiani e, più in generale, gli infedeli (gli sciiti sono giudicati tali). Quello che a prima vista appare all’osservatore esterno è che questa gente sia veramente convinta che uccidere un cristiano sia una cosa buona. Qualcuno (pochi) parla di “deviazione e interpretazione del Corano” ma viene immediatamente sommerso dagli insulti. E’ chiaro, a scanso di equivoci e generalizzazioni, che questo campione di persone non rappresenta tutto l’Islam, è bene specificarlo. Tuttavia occorre rendersi conto che bisogna fare i conti anche con questi elementi.

Ieri abbiamo visitato anche altri forum frequentati prevalentemente da estremisti islamici e dove ci siamo imbattuti in discussioni che avevano come argomento il messaggio lanciato dallo “Stato Islamico in Iraq”, il tenore era sempre lo stesso. Grandi acclamazioni per il gruppo terrorista, dichiarazioni d’odio verso gli infedeli e i miscredenti e completa giustificazione per l’uccisione di cristiani che, ripreso testualmente, “devono lasciare il Medio Oriente insieme agli ebrei” (la locuzione è più colorita).

Quello che però è impressionante e che (più o meno) unisce tutti questi forum è un video davvero cruento fatto circolare nelle aree private che mostra il massacro di musulmani nelle Molucche (Indonesia) e che viene preso ad esempio per mostrare ai “fratelli” come i miscredenti ammazzano i musulmani ma anche come, quando ciò avviene, nessuno ne parli comprese le Tv arabe come Al Jazeera, definita ipocrita e al soldo di “traditori venduti”. Il video, che noi siamo riusciti ad avere, è di qualche anno fa e se ne consiglia la visione solo a chi ha lo stomaco veramente forte perché è davvero shoccante. L’intenzione è quella di incendiare gli animi sostenendo che massacri come quello delle Molucche sono all’ordine del giorno in Iraq, in Afghanistan, in Palestina e in altri Paesi e che dietro a questi massacri ci sono i “crociati” e i “sionisti”. E’ chiaramente una strumentalizzazione ma intanto la caccia al cristiano è iniziata.

Sharon Levi

[vimeo]http://www.vimeo.com/16474008[/vimeo]

  1. Questo video è davvero sconvolgente. Vedere i bambini uccisi e mutilati in quel modo fa davvero ribrezzo. Ho faticato a vederlo tutto. Ci credo che incendia gli animi. Però sono d’accordo che l’uso di questi video è strumentale. Viene usato dalle menti estremiste per convincere i moderati e per estremizzare ancora di più gli estremisti.
    Comunque complimenti a voi. Servite sempre un servizio eccellente

  2. Il video è proprio impressionante. Però bisogna dire che in Indonesia c’è una situazione molto particolare. E’ il paese islamico più grande del mondo (cioè con più musulmani) ma il governo non è islamico-estremista. Ci sono diversi gruppi che tentano di trasformare l’Indonesia in un califfato e per questo attaccano il governo, i cristiani, i buddisti e qualsiasi elemento che non sia islamico. Gli attaccati ogni tanto si difendono. In questo filmato abbiamo visto episodi di estrema violenza che riguardano i musulmani ma sono certo che ci saranno documentazioni che testimoniano quella stessa violenza rivolta verso i cristiani o i buddisti. Questo non vuol dire che giustifico quella violenza (vedere quei bambini mutilati e quelle teste tagliate esibite come trofei è una cosa orribile) però voglio dire che è chiarissima la strumentalizzazione che ne fanno gli estremisti islamici per giustificare il massacro di cristiani

  3. Non lasciatevi impressionare dal video, loro i jihadisti, sanno benissimo quello che vogliono.
    Questo vecchio video verrà ripreso più volte negli anni futuri per aizzare i credenti dell’Illuminato contro non solo i cristiani, ma contro tutte quelle persone e popoli che della difesa della vita umana hanno fatto il loro credo.
    Pur di sottomettere l’infedele sono disposti a sacrificare non solo la loro vita, ma anche quella dei loro figli, ciò che noi non saremmo mai capaci di fare. La nostra civiltà è diversa dalla loro, la nostra è la civiltà dell’amore verso il prossimo, dell’accoglienza, dove le scoperte della medicina e delle scienze ci faranno vivere meglio e a lungo ecc…
    La loro civiltà invece, è improntata all’odio, alla supremazia della loro religione verso le altre, e se qualcuno di loro si presenta come islamico moderato è per confondere le deboli menti di noi occidentali votate all’altruismo.
    Non dobbiamo aver paura di loro e di tutti quei falsi moralisti, catto comunisti, beceri multiculturalisti convinti che l’unione e la mescolanza di più usi, lingue, costumi, e religioni, porterà ad una migliore comprensione tra i popoli.
    Dobbiamo essere inflessibili sui nostri usi e costumi, sulla nostra appartenenza ad una civiltà occidentale democratica, che grazie a centinai di anni di battaglie e di sangue è riuscita ad uscire da quel Medio Evo nel quale l’Islam vorrebbe ora farci precipitare.
    Basta a leggi permissive e benevoli nei loro confronti.

I commenti sono chiusi.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.