So benissimo che le mie saranno parole al vento, ma vorrei che per una volta la stampa italiana e internazionale scrivesse la verità: “Israele si difende e attacca Hamas”. Perché questa è la semplice verità d quello che sta accadendo in questi momenti tra Israele e Gaza.

Sfido qualsiasi Stato al mondo a sopportare mesi e mesi di continui lanci di missili da Gaza verso il Sud di Israele. Anche oltre 100 al giorno. Erdogan ha ordinato un bombardamento sulla Siria per due soli colpi di mortaio caduti disgraziatamente in Turchia. Cosa doveva fare Israele se non reagire?

Ora le flotille di pacivendoli si squarceranno la gola nell’urlare che Israele sta attaccando Gaza, che la risposta è “sproporzionata”, che gli israeliani sono “guerrafondai”. Beh, lasciatemi dire una cosa: urlate quanto volete. Non si permette a un manipolo di terroristi (che a quest’ora saranno rintanati come topi sotto terra) di tenere in ostaggio 1,5 milioni di persone di uno Stato democratico. Non si permette a dei vermi di ricattare una democrazia.

Oggi l’aviazione israeliana ha decapitato il braccio militare di Hamas uccidendo Ahmed Al-Jabari, capo delle Brigate Izz al-Din al-Qassam. Sicuramente l’IDF prepara una azione di terra. Era inevitabile dopo che migliaia di missili avevano colpito Israele. Si chiama LEGITTIMA DIFESA.  E adesso non dite “Israele attacca Gaza” perché sarebbe una lurida menzogna. Scrivete la verità: “Israele si difende”.

Sharon Levi

30 Comments

  1. Laura Buccino

    E FINALMENTE!
    Non faremo il tifo the stadio, perché I erroristi di hamas mettono le postazioni missilistiche vicino ai bambini, dentro le scuole e nelle case.vergogna a quelle madri che permettono ai propri figli di morire così. Io avrei già decapitato mio marito.

  2. Daniele Vivi

    E’ chiaro che Israele ha ragione. MA quelli piangono e “fottono”… voglio dire: I “poverini” provocano e dopo la reazione, I “comprensivi sostenitori della pace” avranno una ragione in più per dare torto alle vere vittime. Alla fine, il vero sconfitto sarà Israele.

  3. Daniele Vivi

    già fatto (mi riferisco al titolo). su tutti I giornali è isralele che attacca per prima e hamas risponde.

  4. Simone Moiraghi

    Daniele Vivi.La Democrazia non esiste in America,neanche in Europa,figurati in Israele.La Democrazia ha delle articolazioni molto fragili e coerenti.Basta non rispettare solo un piccolo precetto,che la “DEMO”,diventa “DECADENT”.Ok,ci sono elezioni, di semi-libertà espressiva,ecc..Ma poi quando i nostri governanti: fanno parte dei Cavalieri di Malta,della P2,Trilaterale,Skull e bones,ecc..che prendono decisioni sottostanti,tu mi spiegheresti cosa significa la Demo? nulla, tutto decade.Per Israele c’è anche il problema Apartheid da risolvere.Cmq si transita tutta la notte,poi si vedrà al mattino,dove il buon-Dio,ci transitò.Tra le braccia di Athēnâ,o in quelli di Ares.Άρης)))).

  5. parola28

    STATO DEMOCRATICO: ISRAELE l’unico in quella zona.
    Daniele Vivi ieri sera per radio al GR2 hanno solo dato la notizia della GIUSTA E SACROSANTA uccisione del braccio armato di hamas, degli oltre 100 missili sparati da gaza verso il nord di Israele….NESSUNA TRACCIA.
    Questa è l’informazione.
    Israele si DIFENDE.
    E bastardi quelli che hanno manifestato contro gli ebrei davanti alla sinagoga a ROMA.
    VIGLIACCHI.

  6. parola28

    Israele non credo abbia il potere di fare una cosa del genere.
    Ha risposto a quegli attacchi ma forse (maledetto sia) assad è proprio quello che cerca, il coinvolgimento per DEresponsabilizzarsi.
    Israele è a favore dei ribelli siriani e HO VISTO E LETTO nei gruppi su FB che i ribelli ODIANO ISRAELE, anche su quello che è successo ieri a roma, leggendo i vari commenti c’era entusiasmo.
    Israele ORA si sta difendendo. VISTO che è solo.
    Io personalmente mi auguro una Siria libera e democratica.

  7. parola28

    Ha risposto a quegli attacchi ma forse (maledetto sia) assad è proprio quello che cerca, il coinvolgimento per DEresponsabilizzarsi.
    Israele è a favore dei ribelli siriani e HO VISTO E LETTO nei gruppi su FB che i ribelli ODIANO ISRAELE, anche su quello che è successo ieri a roma, leggendo i vari commenti c’era entusiasmo.
    Israele ORA si sta difendendo. VISTO che è solo.
    Io personalmente mi auguro una Siria libera e democratica

  8. Ma non capite che lo fanno per far guadagnare tempo ad ASSAD? Loro e il NAZISTA di DAMASCO sono come I Ladri di Pisa e Livorno…Dovete mandare le Forze Speciali ad aiutare l’FSA…E’ DAMASCO il bersaglio non GAZA!

  9. Federico Tuzzy Fantuzzi

    popolo mite? popolo che vuole pace? Chi, i palestinesi, quel popolo che spende i ricchi e costanti finanziamenti dei paesi “commossi” dell’occidente e della lega araba sempre e solo in armi?
    quel popolo che di pace non ne vuole ma solo cerca la distruzione di Israele?

    Quanto sono miti e quanto sono buoni, prova ad andare a chiederlo a Vittorio Arrigoni!

  10. parola28

    @simone Moiraghi
    Lo vada a dire a tutte le persone innocenti uccise da “grandissimo presidente assad”! Assassino e nulla più.

  11. Simone Moiraghi

    Bashar Al Assad è un grandissimo Presidente.La Siria è una Società Laico-Socialista: dove sanità e scuola, sono gratuite.Ma poi sopratutto, il Baath educa i ragazzi all’amore per la Siria.I Wahabiti sono giustamente tenuti sottopressione,perchè sono la vergongna per loro stessi.Da non dimenticare che la banca Siriana,appartiene al popolo.(no signoraggio) Bashar non è caduto perchè il popolo lo ama.Anzi ti dirò,non cadrà mai..recupererà persino il Golan.

  12. ma facci il piacere Simone Moiraghi…., chiunque tu sia. Assad è un assassino seriale altro che “grandissimo presidente”

  13. parola28

    @Simone Moiraghi
    queste pratiche, (come le chiama lei) non appartengono a noi, vanno rigettate e con forza.
    belle le sue parole altosonanti:
    Pseudo-Democratica’ dell’Internazionalismo Imperiale.
    mancano altri preconcetti ma attendo fiducioso, arriveranno lo so.
    quello è solo un assasino. sta facendo più stragi lui CONTRO il SUO stesso popolo.

  14. Simone Moiraghi

    Non parliamo di assassini in questo momento.Ognuno per difendere il proprio orticello,può insabbiarsi in questa pratica antica nel tempo.Ma resta il fatto; che la Siria per adesso,gode della sua autonomia bancaria.La maggioranza dei Siriani vuole Bashar.Assolutamente gli alleati Russi, non si possono permettere,di perdere la base di Tartus.Non crediate assolutamente: che l’asse Iran-Hezbollah,Siria,sia facile da spezzare.Ogni Nazione: ha il diritto di organizzare la propria Società,nella maniera in cui lo ritenga più giusto.Al di la dei falsi standard,di natura ‘Pseudo-Democratica’ dell’Internazionalismo Imperiale.

  15. parola28

    Israele non credo abbia il potere di fare una cosa del genere.
    Ha risposto a quegli attacchi ma forse (maledetto sia) assad è proprio quello che cerca, il coinvolgimento per DEresponsabilizzarsi.
    Israele è a favore dei ribelli siriani e HO VISTO E LETTO nei gruppi su FB che i ribelli ODIANO ISRAELE, anche su quello che è successo ieri a roma, leggendo i vari commenti c’era entusiasmo.
    Israele ORA si sta difendendo. VISTO che è solo.
    Io personalmente mi auguro una Siria libera e democratica.

  16. Ma non capite che lo fanno per far guadagnare tempo ad ASSAD? Loro e il NAZISTA di DAMASCO sono come I Ladri di Pisa e Livorno…Dovete mandare le Forze Speciali ad aiutare l’FSA…E’ DAMASCO il bersaglio non GAZA!

  17. a tutto c’è un limite. Che certi personaggi venganoa commentare qui usando Facebook non lo possiamo permettere. E’ il secondo ban che facciamo.

  18. a tutto c’è un limite. Che certi personaggi venganoa commentare qui usando Facebook non lo possiamo permettere. E’ il secondo ban che facciamo.

  19. Gianni Centola

    Simone Moiraghi sta delirando! Ma che s’e’fumato?Assad un
    grande presidente??questa e’ pazzia pura. Difendere un tale macellaio che sta sterminando il prorio popolo, signi
    fica essere fuori di testa…..completamente.Riguardo inve
    ce a Franco Casagrande,dico: BRAVO, continua con il tuo odio fazioso a denigrare Israele,non avete ancora capito
    che cio’ ci rende piu’ uniti e quindi piu’ forti.Siete due
    poveri sfigati che se non avessero la rete su cui sfogarsi
    si sarebbero gia’ suicidati.
    Simona Piazza o Sed…..sei mitica !! W ISRAELE SEMPRE !
    Gianni Centola

  20. a tutto c’è un limite. Che certi personaggi venganoa commentare qui usando Facebook non lo possiamo permettere. E’ il secondo ban che facciamo.

  21. A proposito di genocidio, mi permetto di autocitarmi, riportando un passaggio di un mio lavoro di quasi quattro anni fa:
    “[…] Vogliamo invece, dato che uno dei mantra dei demonizzatori di Israele è che “i numeri parlano da soli”, far parlare, appunto, i numeri. Gli armeni della Turchia hanno subito un genocidio: prima erano tre milioni, dopo breve tempo erano uno e mezzo. Gli ebrei d’Europa hanno subito un genocidio: prima erano 12 milioni, pochi anni dopo erano diventati 6. I cambogiani hanno subito un genocidio: prima erano quattro milioni e mezzo, dopo erano tre. I tutsi hanno subito un genocidio: erano un milione e mezzo e in brevissimo tempo si sono ridotti a mezzo milione. I palestinesi da sessant’anni stanno subendo un genocidio: nel 1947 erano un milione e duecentomila, oggi, dopo sessant’anni di ininterrotto genocidio, sono, a quanto pare, un po’ più di dieci milioni: due e mezzo in Cisgiordania, uno e mezzo a Gaza, uno e tre in Israele, e circa cinque milioni di cosiddetti profughi. Qualcuno, un giorno, ce la dovrà spiegare questa cosa.”

  22. Simone.

    Perchè la “Nazione Araba” ha una demografia molto forte. Questo non significa logorarli poco per volta.Non vedo molte analisi fatte a 360.Cmq il mondo libero: combatte il ‘Sionismo’ non gli esseri umani.Da qualunque parte del mondo,essi provengano.(vittimismi)

  23. a tutto c’è un limite. Che certi personaggi venganoa commentare qui usando Facebook non lo possiamo permettere. E’ il secondo ban che facciamo.

  24. Fulvio Caccialupi

    Sono completamente d’accordo con la signora Levi, a far restare nell’ignoranza ci di mettono anche i mezzi di comunicazione che il più delle volte, fanno dei servizi imprecisi e mettono all’attenzione del lettore solo i tratti salienti, “dimenticandosi” di spiegare le ragioni di un simile gesto. Mi chiedo come di possa pensare che una nazione CIVILE come Israele, già sotto lo sguardo attento di tutte le nazioni europee e non, possa permettersi si attaccare Gaza senza un valido motivo, ma la gente crede che gli israeliani siano così cretini??????

  25. signor fulvio caccialupi e tutti altri gentili signori….
    il punto non è che sono cretini gli isrlaeliani, anzi, sono molto furbi
    perché fanno in modo che la gente creda che sia per i missili (non prendiamoci in giro, guardiamo i dati, israele è benissimo in grado di deviarli tutti, e andate a vedervi i dati..il rischio effettivo costituito dal lancio dei razzi dalla Striscia di Gaza non si è mai tradotto in un pericolo strategico per Israele, com’è dimostrato dal numero delle vittime: 21 israeliani uccisi in totale negli ultimi undici anni, rispetto agli oltre 2.300 Palestinesi uccisi nello stesso periodo.)
    quindi i veri cretini non sono gli isrlaeliani
    ma quelli come voi, che gli credono

    informatevi di più al posto di vivere nella xenofobia e nella paura del terrorismo

    i veri terroristi a volte sono quelli che lo combattono.

    e non vi rendete nemmeno conto di essere manipolati, ogni giorno

    non importa più a un certo punto il torto o la ragione: è disumano.

    siamo disumani.

    e per di più cretini

    a credere ai furbi e ai loro diritti.

  26. Sì, lo avevamo capito che il problema è quello: gli ebrei muoiono troppo poco. Resta da capire quanti ne servano per saziare la sete di sangue giudeo di questi amanti della pace: forse – sparo una cifra a caso – una mezza dozzina di milioni potrebbero andar bene?