Franco Londei

Politicamente non schierato. Sostengo chi mi convince di più e questo mi permette di essere critico con chiunque senza alcun condizionamento ideologico. Sionista, amo Israele almeno quanto amo l'Italia

Post navigation

1 Comment

  • E’ chiaro che la guerra l’ha scatenata Hamas, che è stato l’aggressore, così come è chiaro il motivo per cui l’ha scatenata: Gaza era (e rimane ) più imbottigliata di prima e senza prospettive a causa del blocco egiziano che si è aggiunto a quello israeliano.
    Anche se va detto che quello israeliano non è un blocco totale.
    Ed è anche chiaro che chi ha scatenato la guerra l’ha anche persa e la sua popolazione ha avuto i maggiori danni.
    Forse il nocciolo sta quì.
    Per i Palestinesi l’esame di realtà – avere torto e per di più perdere con le conseguenze più gravi – è insopportabile e l’ONU preferisce accontentarli.
    Infatti una condanna per i Palestinesi non è mai stata proponibile al Palazzo di vetro.
    Al massimo adesso l’ONU cerca di salvarli in calcio d’ angolo coinvolgendo in modo abusivo Israele nelle loro responsabilità.
    Paradossalmente potrebbe essere perfino un passo avanti rispetto al dogma che i palestinesi possono solo essere vittime e per di più innocenti.
    Ma questo non basta.
    Israele fa bene a respingere tutte le accuse.
    Forse in un futuro conflitto potrebbe ridurre ancor di più il numero delle vittime, rinunciando a colpire i lanciatori di missili e limitandosi alle sole case da cui questi missili partono, previo un preavviso un po’ più lungo, in modo che chi intende fuggire lo possa fare meglio.
    Naturalmente ciò non basterebbe a prevenire le solite accuse, ma forse ridurrebbe il numero dei morti.
    Visto che le accuse si basano sul numero di questi…..
    Per di più ad Hamas e ai suoi sostenitori fanno probabilmente più danno le case distrutte che i costi in vite umane.
    Naturalmente si tratta solo di un’ ipotesi : innanzitutto Israele deve proteggere al meglio la sua popolazione.

Comments are closed.

back to top